Vai al contenuto
Home » Blog » Traslochi economici Roma: leggi i consigli per tagliare le spese del trasloco.

Traslochi economici Roma: leggi i consigli per tagliare le spese del trasloco.

Il trasloco – come ci ricorda una ricerca di Immobiliare.it datata 2016 – non è proprio uno degli sport preferiti dagli italiani, tanto che 7 su 10 sono possessori di abitazioni per cui tendono a non spostarsi.


Se uniamo alla stanzialità media italiana il fatto che spendiamo normalmente più della media europea, ecco che pensare al trasloco diventa pesante non solo in termini di tempo/impegno, ma anche in termini economici.

Chiaramente, una situazione del genere si porta dietro un carico di stress non indifferente; di seguito, quindi, qualche idea che possa per lo meno aiutare a risparmiare qualcosa, in termini economici. I suggerimenti, attuabili da ognuno, sono complementari al tema trattato nell’articolo relativo alla scelta di una ditta di traslochi economici ma professionali, per cui unendo i suggerimenti potreste davvero risparmiare una bella somma.

Risparmiare sulle scatole e sugli imballaggi

Chi sta affrontando un trasloco sa che il costo degli imballaggi non è affatto trascurabile: scatole con cartone ondulato triplo, pluriball ovunque, imballaggi singoli per ogni piatto, bicchiere, elemento fragile. Coniugare sicurezza e economicità diventa imprescindibile.

Per questo, il consiglio è di utilizzare scatole che vengono già utilizzate per il trasporto: sono ottime quelle che trovi appena fuori dai supermercati, o magari chiedendo in farmacia le scatole degli imballaggi dei medicinali (solide, perché appunto utilizzate per merci che possono rompersi). Anche chiedere ad amici e parenti è utile, soprattutto perché potrebbero averne dai loro traslochi passati (o darvi dritte su dove trovare scatoloni resistenti vicini a voi).
A questo punto, va considerato anche il “contorno”, cioè ciò che va a riempire le parti vuote all’interno delle scatole o fra un elemento fragile e l’altro. Normalmente si utilizzano fogli in pluriball, chips in polistirolo, fogli in polistirolo, sacchetti che contengono aria.

Risparmiare sull’ingombro dei pezzi da traslocare

Chiaramente, l’ingombro di quanto va traslocato è da considerare perché, all’aumentare del volume del materiale di cui si richiede il trasporto, aumentano anche i costi. Va quindi occupato il minor spazio possibile, per avere costi anch’essi più contenuti.
Questo significa procedere su tre vie:

  • Si può scegliere cosa portare
  • Si può smontare ciò che è smontabile
  • Si può mettere sottovuoto ciò che non si può smontare.

Smontaggio, imballaggio, montaggio: lo fanno i professionisti del trasloco… ma possiamo farlo da soli

Per risparmiare sui volumi di un trasporto è opportuno smontare i mobili che si desidera trasportare… smontare tutto lo smontabile, a dire il vero. Generalmente questa operazione è demandata ai professionisti che si occupano di traslochi, ma con un po’ di manualità e la giusta dose di pazienza, rappresenta un’azione che possiamo compiere in autonomia.

Gli accorgimenti da avere se si opera in autonomia, chiaramente, sono diversi: due su tutti, rinforzare bene le coperture sugli angoli dei mobili e mettere le viti di ciascun mobile in un sacchetto da sigillare, per poi segnare su un’etichetta lo specifico di cosa contiene.

Chiama al 320 873 9535

per un preventivo gratis.

Apri chat
1
Ti serve aiuto?
Salve, se hai domande siamo qui per te...